IL CONTRATTO DI RETE

Il contratto di rete è un innovativo modello di collaborazione tra imprese, introdotto nell’ordinamento italiano nel 2009, che consente alle aziende aggregate di realizzare progetti ed obiettivi condivisi nell’ottica di incrementare la propria capacità innovativa e la competitività sul mercato, pur mantenendo ciascuna di esse indipendenza, autonomia e specialità.

I Contratti di Rete
In Italia

Alla data odierna (fonte camere di commercio italiane) esistono in Italia più di 5.600 contratti di rete che vedono coinvolte più di 34.000 imprese in tutti i settori merceologici, tra cui i principali sono nel settore food & beverage, turismo, ricettività, commercio, edilizia, sanità.

0 K+
Contratti di Rete
0 K+
Imprese Coinvolte

Può essere stipulato tra imprese senza limitazioni relative a:

  • – forma giuridica: società di capitali, società di persone, imprese individuali, cooperative, consorzi, ecc.
    – dimensione: grandi, medie e piccole imprese
    – numero di imprese: devono essere almeno due
    – luogo: possono partecipare aziende situate in diverse parti del territorio italiano e imprese estere operative in Italia
    – attività: possono operare in settori diversi
  • Nello schema normativo è previsto che le parti prima predispongano un “programma di rete” – ossia un piano generale d’azione volto ad accrescere la capacità innovativa e la competitività – e poi diano esecuzione concreta alle attività previste nel piano.

Tali attività possono essere di tre tipi:

  1. 1. collaborazione tra le parti in ambiti attinenti all’esercizio delle proprie imprese
  2. 2. Scambio tra le parti di informazioni o di prestazioni di qualsiasi natura (industriale, commerciale, tecnica e tecnologica)
  3. 3. Esercizio in comune tra le parti di una o più attività rientranti nell’oggetto delle rispettive imprese
  4.  

Aggregarsi e costituire una rete d’impresa consente di aumentare la crescita dimensionale preservando l’autonomia giuridica ed operativa delle diverse imprese che si aggregano.

Attraverso la collaborazione all’interno di una rete d’impresa si può infatti conseguire un accrescimento delle capacità innovative e competitive delle aziende partecipanti.

I principali vantaggi di entrare in rete

Divenire

Divenire un’aggregazione di dimensioni tali da poter affrontare meglio il mercato, anche estero

Ampliare

Ampliare l’offerta dei beni e/o servizi

Dividere

Accedere a finanziamenti e contributi a fondo perduto

Accedere

Accedere a finanziamenti e contributi a fondo perduto

 Godere

Godere di agevolazioni fiscali (quando vigenti)

Partecipare

Partecipare alle gare per l’affidamento dei contratti pubblici

Impiegare

Impiegare il distacco del personale tra le imprese: l’interesse della parte distaccante sorge automaticamente in forza dell’operare della rete

Assumere

 Assumere in regime di codatorialità il personale dipendente

I NOSTRI SERVIZI

Qualità e Formazione

Risorse Umane e Amminitrazione

Acquisti e Forniture

Ricerca, Sviluppo e Innovazione

Marketing

Export e Internazionalizzazione

Come aderire alla rete
di Rete Innova?

Per aderire alla rete ti basterà semplicemente compilare il seguente

Affidati ai professionisti del settore che operano ormai da diversi anni.